sabato 3 novembre 2012

TIEFENBACH

Oggi gigante.
Il dubbio è solo il vento che nelle previsioni doveva essere molto forte.
Invece è solo una leggera brezza....a folate.
Decidiamo di spostarci sull'altro versante del ghiacciaio di Solden.
Il Tiefenbach è più esposto al sole e con un terreno più facile.
Si prende la cabinovia e ci si trasferisce attraverso un tunnel che passa dentro la montagna.

video


Preferisco, con questa neve ancora un pò molle, non metterli in difficoltà, dopo i "numeri" dei giorni precedenti.
Abbiamo bisogno di sistemare ancora le posizioni, di trovare la spinta, di sentirci sicuri e convinti.
Abbiamo una pista tutta per noi, a parte uno slalom di ragazzi austriaci.
Il pendio parte medio e finisce facile, tutto molto regolare.
26 metri abbastanza angolato per trovare linee giuste e continuità




















Continuo a predicare ordine e pulizia. Anche la neve induce a sciare molto leggeri ed eliminare movimenti bruschi.
Il corpo deve trovare armonia.
Un paio di discese normali senza strafare.
Un paio di discese con i bastoni in mano verticali, per trovare l'uscita curva.
Ancora due in spinta stando attenti, man mano che il terreno diventa più pianeggiante, a non arrivare lunghi e tenere sotto il palo.
Per stimolare ne facciamo due a cronometro.
Alla nona prova smettiamo verso le 12,30
Purtroppo l'unico difetto di questa pista è che bisogna prendere la cabinovia e il rientro è un pò lungo.
Il limite è aver fatto poco campo libero.....come piace sempre a me.
Però molto bene, ho visto alcuni argomenti sistemati ed assimilati.
Riprendiamo alle 14 con un tracciato molto filante per lavorare sulla scorrevolezza, sull'uscita curva, sulla "posizione" a uovo e la velocità.




















Ancora sei giri per un totale di 15 giornalieri.
Tre sciando in piedi e facendosi portare, gli altri tutti in posizione.
Fieno in cascina.
Tre giorni di vera resa, con una previsione di brutto per domani......speriamo di fare comunque qualcosa.
Winch


Nessun commento:

Posta un commento