giovedì 3 luglio 2014

BLUE SKY

Secondo periodo di allenamento allo Stelvio dal 26 giugno.
Iniziano a rientrare i ragazzi impegnati negli esami di scuola media.
Partiamo con le curve strette, visto che la scorsa volta abbiamo perso un giorno per nebbia.
Primo giorno tracciamo sul Geister, in un pendio medio-facile, per ritrovare il gesto.
Prima parte con pali nani molto regolari a undici metri e piuttosto rotondi.
Seconda parte con i pali da gigante a 12-13 metri.
Pochi giri di riscaldamento in campo libero.
Il cielo è spettacolare ed il sole molto caldo tende a riscaldare il terreno.
Per questo preferiamo entrare subito nel tracciato per sfruttare la neve dura.
Ovviamente molti esercizi senza bastoni.
Gli obiettivi sono principalmente due: curva tassativamente sopra il palo con gamba esterna molto solida in ingresso, bacino e spalle ferme sulla massima pendenza in uscita curva.
Moltissimi giri per ripetere il più possibile il gesto.
Senza bastoni con mani libere, per sciare in scioltezza, tutto molto ordinato e semplice.
Mani sulla nuca per bloccare maggiormente il busto e riuscire a sciare più alti.
Il tracciato regolare aiuta a trovare il ritmo e la continuità.
Molto bene il percorso con i pali da gigante.......permette di trovare più profondità e spazio in ingresso curva, oltre che obbliga ad uscire con più energia.
Tutti molto volenterosi e già in buona condizione.
Quattro ore di allenamento senza mai lamentarsi.....una pausa durante la quale i ragazzi si divertono in qualche scherzo di troppo.....
Pomeriggio grande partita a calcio.

Secondo giorno. L'orario apertura della funivia viene anticipato di un quarto d'ora. Ore 7,15
Il tempo è veramente eccezionale.....tutto diventa più facile.
La pochissima gente ci permette di lavorare bene, senza code e ci dà la possibilità di variare continuamente il programma, i pendii e di conseguenza tutto diventa anche meno monotono.
Tracciamo sul "giro del Payer" da tre quarti in giù.
Un disegno molto angolato, mix di pali nani e pali da gigante.
Usiamo anche i ciuffetti per capire la profondità di inizio curva.
La neve è molto dura e ci permette di "sentire" bene i piedi e trovare maggior solidità sull'esterno.
Riscaldamento sul Cristallo con vari esercizi, tutti personalizzati ragazzo per ragazzo.
In totale siamo in 15 con tre allenatori......buona qualità.....ci proviamo!
Il tracciato diventa una buona gimcana, dove bisogna essere tosti nel non perder quota e riuscire a fare tutto al momento giusto......Bravi!
Altre quattro ore di duro impegno e progresso tecnico.
Dalle 16,30 piscina a Bormio.


Terzo giorno di curve larghe.
Partenza ottima con quattro curvoni sul ripido del Payer e piano dove si può trovare ritmo e spinta.
Le prove sono sempre fatte con esercizi vari per mettere a punto i movimenti, le posizioni, i carichi, i collegamenti.
Purtroppo la neve diventa più molle e rovinata da una nebbiolina che con il tempo si intensifica.
Ci spostiamo sul Geister.....ritracciamo.......inutilmente perché poi diventa piuttosto invivibile.
Lavoriamo un po' con curve in posizione e scorrevolezza.
Ci scappa la voglia e la fantasia.
Portiamo a casa la giornata a fatica......ma non molliamo fino alle 11,30
Scendiamo in albergo per decidere di tornare a casa. Domani danno neve.......come poi sarà!!
Recupereremo il giorno al prossimo periodo che è dopo tre giorni di riposo.

In generale sono molto soddisfatto per come siamo partiti.
Tutti i ragazzi molto propositivi e compatti. Un buona armonia e divertimento.
BRAVI!

Winch


Nessun commento:

Posta un commento